Giovedì, 08 Dicembre 2022, 07:00

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria

La Sen.Garavini incontra la CAN Costiera e le Comunità degli Italiani

Articoli correlati

Cordiale incontro a Palazzo Gravisi tra la sen.Laura Garavini, il deputato Felice Žiža, i vertici della CAN Costiera e i presidenti di alcune Comunità degli Italiani. L'alto ospite nella legislatura che si sta chiudendo è stata vicepresidente della Commissione esteri del Senato ed è da sempre vicina alle istanze della Comunità nazionale italiana in Slovenia e Croazia. Nel colloquio ha voluto ribadire- se rieletta in settembre- il suo massimo sostegno possibile per risolvere questioni ancora aperte, che condizionano la vita e le attività della CNI. Il ruolo delle CAN le è stato esposto dal Presidente, Alberto Scheriani. Nel suo intervento ha sottolineato la cura che viene riservata alle scuole, all'informazione e alla cultura per tutelare la lingua italiana in questi territori, di cui la componente italiana autoctona è da sempre parte integrante. All'ospite sono state spiegate altre attività in corso, come l'acquisto di Palazzo Tarsia che porterà in zona le istituzioni italiane che già non vi hanno sede, trasformando la storica Via degli Orti Grandi (oggi OF) in un rione della CNI. Il parlamentare Žiža ha riproposto l'annoso problema dell'equipollenze delle lauree ottenute in Italia e non riconosciute in Slovenia e Croazia. Ha rilevato anche l'importanza di contatti diretti con Roma per gli italiani che vivono in Slovenia e ha ricordato i passi che già ha fatto per aprire tavoli di colloquio italo-sloveni. La sen. Garavini, che successivamente ha incontrato a parte il Presidente dell'Unione Italiana e i suoi collaboratori, nel ringraziare per la calorosa accoglienza, ha avuto parole d'elogio per il lavoro svolto dalle istituzioni CNI, per i pregevoli risultati che conseguono, grazie al sostegno dell'Italia che non deve venir meno. Ha rilevato, però, che esso non è scontato e che sarebbe importante per consolidarlo, rafforzare il dialogo tra le organizzazioni degli italiani in Slovenia e Croazia.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati