Petek, 18 September 2020, 15:25

OPOZORILO! Naša spletna aplikacija uporablja piškotke.

Sprejmi

Piškotki so majhne datoteke, ki jih naložimo na vašo napravo, z namenom izboljšanja uporabniške izkušnje. Preberi več

Piškotki, ki jih uporabljamo za delovanje portala, v nobenem primeru ne škodijo ne Vam, ne Vašemu računalniku. Omogočajo izdelavo dokumentov preko pametnih e-obrazcev, merjenje statistike obiska, delovanje partnerskega (affiliate) programa, oglaševanja, deljenja vsebin preko družbenih omrežij in komunikacijo z Vami. Predvsem pa omogočajo boljšo in lažjo uporabo portala za Vas kot uporabnika. Prosimo potrdite ali se strinjate z uporabo piškotkov na naši strani (kliknite spodnji gumb Sprejmi).

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Župančičeva ulica 18
6000 Koper - Capodistria

La visita a Trieste dei presidenti Mattarella e Pahor, guardando al futuro

Podobne novice

Nella delegazione delle Comunità nazionali italiana in Slovenia e slovena in Italia, che hanno potuto conferire con i presidenti della Repubblica italiana, Sergio Matterella e della Repubblica slovena, Borut Pahor, durante la loro recente visita a Trieste, hanno fatto parte anche il deputato al Parlamento di Lubiana, Felice Žiža e il presidente della CAN Costiera, Alberto Scheriani. Il parlamentare ha rilevato che si è trattato di un evento eccezionale, che ha voluto chiaramente indicare la via per il futuro. Ha voluto privilegiare un processo di riconciliazione ideologica e politica dei due popoli, senza dimenticare la storia, ma affrontando il presente con l’intento di mirare alla pace, all’amicizia e soprattutto ai giovani. Per il presidente Scheriani il gesto dei due capi di stato va verso il futuro, verso un’Europa unita. I rispettivi territori devono puntare all’integrazione, a superare le divisioni che portano disagi, come dimostrato dall’emergenza Coronavirus. Ha sottolineato, inoltre, che è necessario lasciarci alle spalle i contrasti, sfruttati per scopi politici da ambedue le parti del confine. Vanno curati i rapporti di collaborazione, come quelli già molto proficui tra le Comunità nazionali o tra la CNI e il mondo degli esuli. Ai presidenti è stata illustrata la posizione delle due minoranze e, secondo Scheriani, i problemi sono stati perfettamente recepiti. I colloqui porteranno, pertanto, soluzioni positive.

Najbolj brane

Podobne novice

Drugo

Zadnje novice

Info-libro

Podobne novice