Torek, 27 Junij 2017, 20:01

OPOZORILO! Naša spletna aplikacija uporablja piškotke.

Piškotki so majhne datoteke, ki jih naložimo na vašo napravo, z namenom izboljšanja uporabniške izkušnje. Preberi več

Sprejmi

Piškotki, ki jih uporabljamo za delovanje portala, v nobenem primeru ne škodijo ne Vam, ne Vašemu računalniku. Omogočajo izdelavo dokumentov preko pametnih e-obrazcev, merjenje statistike obiska, delovanje partnerskega (affiliate) programa, oglaševanja, deljenja vsebin preko družbenih omrežij in komunikacijo z Vami. Predvsem pa omogočajo boljšo in lažjo uporabo portala za Vas kot uporabnika. Prosimo potrdite ali se strinjate z uporabo piškotkov na naši strani (kliknite spodnji gumb Sprejmi).

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Župančičeva ulica 18
6000 Koper - Capodistria
Ta e-poštni naslov je zaščiten proti smetenju. Za ogled potrebujete Javascript, da si jo ogledate.

Comunicato stampa

Ieri 02.02.2016 visita di lavoro del direttore dell'Ufficio governativo per le nazionalita Stanko Baluh (accompagnato dalla segretaria sig.ra Vesna Kalčič e dalla responsabile finanziaria Mihaela Brezar) alla Can Costiera.

Podobne novice

Baluh ha incontrato la presidenza della Can Costiera formata dal Presidente Alberto Scheriani e dai tre vicepresidenti Guido Križman, Manuela Rojec e Linda Rotter coadiuvati dal segretario Andrea Bartole.

All'ordine del giorno vi era la discussione sul finanziamento dei Comuni bilingui e in particolare le voci destinate all'applicazione del bilinguismo.

Il presidente Scheriani ha inoltre sottolineato il problema relativo agli investimenti nel settore scolastico, con finanziamenti promessi dal ministero per l'istruzione per la istrutturazione dell'edificio sede della scuola elementare e del ginnasio di Capodistria, non ancora attuati, come confermato nello specifico dal vicepresidente Križman. Egli ha inoltre messo in evidenza il problema dell'obbligo di catalogazione nel sistema nazionale sloveno dei libri presenti nelle biblioteche delle scuole italiane.

Obbligo ora imposto dalla nuova legge sull'attivita bibliotecaria approvata lo scorso novembre. La nuova normativa obbligherebbe i nostri istituti alla ricatalogazione di tutti i volumi nel sistema nazionale sloveno venendosi a creare una situazione caotica e paradossale imponendo l'interfaccia nella sola lingua slovena. Sul punto la Can Costiera ha predisposto una missiva ai ministeri competenti per ottenere chiarezza sul punto.

Sono stati inoltre affrontati i temi attuali e ancora aperti relativi alla Radio e televisione di Capodistria e alla registrazione dei beni culturali della CNI nel patrimonio nazionale. Molti dunque i punti che l'ufficio per le nazionalita dovra seguire e sui quali la Can Costiera si attende risposte concrete e massima collaborazione.

Sicuramente incontri periodici di questo tipo rappresentano il modo migliore per mantenere il governo costantemente aggiornato sulle questioni prioritarie per la CNI, ha concluso il Presidente Scheriani.

 

Capodistria, 3.2.2016

Il segretario

Andrea Bartole

 

 

Najbolj brane

Podobne novice

Drugo

Zadnje novice

Info-libro

Podobne novice