Sabato, 11 Luglio 2020, 03:03

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

INVITO PUBBLICO per il finanziamento di progetti economici in ambito culturale, turistico e di promozione dei prodotti della comunità nazionale italiana per il 2020

Ai sensi della Legge sulla finanza pubblica (Gazzetta ufficiale RS, n. 11/11 – testo ufficiale consolidato, 14/13 – corr., 101/13, 55/15 – ZFisP, 96/15 – ZIPRS1617 e 13/18), della Legge finanziaria della Repubblica di Slovenia per il 2018 (Gazz. uff. RS, n. 80/16 e 71/17), della Legge finanziaria della Repubblica di Slovenia per il 2020 (Gazzetta ufficiale RS, n. 75/19), della Legge sull’attuazione dei bilanci della Repubblica di Slovenia per il 2020 e il 2021 (ZIPRS2021) (Gazz. uff. RS, n. 75/19 2 61/20), della Legge sullo sviluppo regionale equilibrato (ZSRR-2) (Gazz. uff. RS, n. 20/11, 57/12 e 46/16), del Regolamento sulla procedura, i criteri e le modalità di assegnazione delle risorse per promuovere programmi di sviluppo e priorità (Gazzetta ufficiale RS, n. 56/11), del Regolamento della Commissione (EU) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti “de minimis” (GU UE L 352, del 24/12/2013), del Parere del Ministero delle finanze sulla compatibilità dello schema degli aiuti “de minimis” per il “Programma di attuazione degli incentivi finanziari del Ministero per lo sviluppo economico e la tecnologia - MGRT – de minimis” (n. della notifica: M001-C2399245-2015/I) del 9/5/2016, del Regolamento sulle procedure di esecuzione della Legge finanziaria della Repubblica di Slovenia e del Programma per lo sviluppo della base economica della Comunità nazionale italiana 2018–2020 (Decisione del Governo numero 30300-1/2018/4 del 10/5/2018 – in seguito: Programma)

 

 

la Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana, Via Župančič 18, 6000 Koper/Capodistria (in seguito: CAN Costiera), sulla base del contratto di attuazione e finanziamento della misura 2 del Programma per lo sviluppo della base economica della Comunità nazionale italiana 2018–2020, n. C2130-18Z160454, pubblica un

 

INVITO PUBBLICO

per il finanziamento di progetti economici in ambito culturale, turistico e di promozione dei prodotti della comunità nazionale italiana per il 2020

 

  1. NOME E SEDE DELL'ORGANO

Comunità autogestita costiera della nazionalità italiana - Obalna samoupravna skupnost italijanske narodnosti, Župančičeva ulica 18, 6000 Koper.

 

 

  1. INVITO PUBBLICO

 L'invito pubblico fa riferimento a criteri e requisiti chiari e predeterminati che devono essere soddisfatti dal richiedente per il finanziamento del progetto o il finanziamento da fondi pubblici. Solo i progetti che soddisfano pienamente questi criteri e requisiti saranno finanziati attraverso l'invito pubblico. Nelle procedure di selezione dei progetti, che saranno finanziati da un invito pubblico, si applicano le disposizioni della legge.

 

 

  1. OGGETTO E AMBITO DELL'INVITO PUBBLICO

La CAN Costiera pubblica un invito pubblico per finanziare i progetti nel campo delle attività culturali e turistiche e per la promozione dei prodotti dai fondi stanziati per il Programma per lo sviluppo della base economica della Comunità nazionale italiana per il 2020, fino ad un massimo di 110.000 EUR.

 

 

  1. SCOPO E OBIETTIVI

Lo scopo della misura è promuovere lo sviluppo dell'area del programma migliorando la visibilità della comunità nazionale italiana e aumentando l'offerta turistica e culturale nei comuni costieri.

L'obiettivo principale è quello di preservare l'identità linguistica e culturale della comunità nazionale italiana e di stabilire la possibilità del suo coinvolgimento attivo nello sviluppo dell'area del programma, sia economicamente che culturalmente e turisticamente.

L’invito pubblico ha lo scopo di:

-        Promuovere attività economiche al fine di rafforzare l'identità culturale della comunità nazionale per la valutazione del patrimonio etnografico dell'area del programma nel suo ambito;

  • Attirare turisti;
  • Stabilire punti o centri che incoraggino la creazione e lo sviluppo di attività culturali-turistico-economiche per la comunità nazionale italiana (prodotti locali, alimenti, opere d’arte, editoriali ecc. degli appartenenti delle CNI, prodotti autoctoni/prodotti CNI);
  • La sistemazione di locali adeguati, l'acquisto di utensili, attrezzature e la fornitura di altre condizioni per il funzionamento dei centri per la promozione di attività e prodotti del turismo.

I fondi di questa misura saranno destinati a:

  • L’acquisto, l’affitto e la ristrutturazione di immobili per la creazione di centri per la promozione di attività e prodotti economici, culturali e turistici;
  • Il noleggio di un magazzino centrale (ed eventuali attrezzature);
  • La preparazione di contenuti, la progettazione, l’installazione e la stampa (es. ristampa continua, manutenzione di materiali promozionali di base, ...) di materiali per la promozione di workshop, mostre, formazione;
  • Attrezzature per i locali;
  • Acquisto di mobili e altri arredamenti interni;
  • Preparazione, stampa e distribuzione di materiale promozionale per nuovi prodotti e servizi;
  • La preparazione di piani di sviluppo.

 

  1. RICHIEDENTI IDONEI

L'invito pubblico si riferisce ai seguenti enti e associazioni della comunità nazionale italiana:

  • Tutte le Comunità autogestite della nazionalità italiana presenti sul territorio bilingue;
  • Comunità degli italiani di Ancarano;
  • Comunità degli italiani Giuseppe Tartini di Pirano;
  • Comunità degli italiani Santorio Santorio di Capodistria;
  • Comunità degli italiani Pasquale Besenghi di Isola;
  • Comunità degli italiani Dante Alighieri di Isola;
  • Fineuro s.r.l.;

 

 

  1. CRITERI DI SELEZIONE

I criteri per la selezione dei progetti e per l'assegnazione dei fondi per le attività culturali e turistiche sono parte della documentazione di gara del presente invito pubblico.

I progetti saranno valutati da una commissione di esperti sulla base dei dati di ciascuna domanda (moduli e allegati) e in conformità con i criteri di selezione del programma e l'assegnazione dei fondi per l'invito pubblico. Il valore di ciascun progetto viene determinato sulla base dei criteri ai quali viene assegnato un punteggio.

 

 

  1. IMPORTO DEI FONDI DELL'INVITO PUBBLICO

L'importo indicativo dei fondi disponibili per il finanziamento del progetto per le attività culturali e turistiche per il 2020 è di 110.000 EUR. I fondi sono assegnati conformemente all'accettazione del Programma per lo sviluppo della base economica della Comunità nazionale italiana 2018–2020.

 

 

  1. PERIODO E SCADENZA DEI COSTI AMMISSIBILI

I fondi devono essere utilizzati entro e non oltre il 20/10/2020. Allo stesso modo, il progetto deve essere eseguito e completato entro il 20/10/2020.

 

 

  1. AMMISSIBILITÀ DEI COSTI

Costi ammissibili nell'ambito del presente bando sono i costi che:

  • sono direttamente collegati alla realizzazione del progetto, coerenti con gli obiettivi del progetto, e sono stabiliti nel contratto di finanziamento del progetto,
  • sono stati di fatto sostenuti per i lavori che sono stati svolti, per la merce consegnata, ovvero per i servizi svolti nell'ambito del progetto e il cui pagamento è stato comprovato dal richiedente,
  • sono riconosciuti come attinenti alla cura del buon operatore economico,
  • sono stati sostenuti nel periodo di ammissibilità del progetto,
  • sono dimostrati con documenti contabili autentici,
  • sono stati sostenuti (merce consegnata o servizi svolti in funzione dell'operare) e sono stati pagati durante il periodo di ammissibilità,
  • sono fatture rilasciate al beneficiario dei mezzi,
  • costi ammissibili sono esclusivamente i costi delle immobilizzazioni collegate con le attività registrate degli enti o delle associazioni,
  • prodotti e attrezzature da utilizzarsi esclusivamente da parte dei beneficiari dei fondi (non è consentito prestare o dare in affitto ad altri)
  • sono supportati da attestati – documenti che sono intestati al beneficiario dei fondi,
  • sono stati sostenuti conformemente alla domanda e al contratto (i costi non previsti nella domanda/nel contratto non sono ammissibili),
  • sono stati sostenuti prima che venisse presentata la richiesta di pagamento,
  • quando hanno avuto origine sono stati considerati i principi fondamentali della Legge sugli appalti pubblici (acquistati ad un prezzo di mercato).

 

Al momento dell’acquisto dell’attrezzatura nella domanda per il bando di gara è necessario definire chiaramente se si tratta dell’acquisto di attrezzature usate o nuove e allegare:

  • la richiesta d’offerta e almeno 3 offerte da diversi fornitori. L’offerta più conveniente è vincolante per il richiedente. Qualora la ricerca delle tre offerte non abbia senso e non sia economicamente giustificata per motivi tecnici o di lavoro, si allega una spiegazione della scelta del fornitore e, per quanto possibile, supportata dai relativi attestati,
  • i preventivi con validità di almeno 3 mesi dalla data di emissione. Dai preventivi deve risultare l’oggetto dell’acquisto (definizione esatta) e tutti gli altri costi inclusi nel prezzo dell’acquisto, l’importo IVA inclusa e IVA esclusa.

 

Come costi non ammissibili si considerano:

  • i costi del lavoro,
  • la dogana, i dazi doganali,
  • l’acquisto di terreni,
  • l’imposta sul valore aggiunto (IVA) qualora il richiedente sia un contribuente fiscale che può richiedere il rimborso dell’IVA,
  • i costi di rappresentanza dell’ente o associazione,
  • i costi operativi e materiali,
  • investimenti alternativi,
  • leasing,
  • i costi che sono stati pagati con strumenti di pagamento non in contanti: con una delega di pagamento, compensazione, cessione, compensazione forzata, ecc.,
  • i costi che in passato erano già cofinanziati da risorse pubbliche o i costi che per tutta la durata del progetto sono finanziati da altre fonti pubbliche;
  • i costi che non saranno previsti nel contratto di finanziamento del progetto e
  • altri costi che non sono direttamente correlati al contenuto e agli obiettivi del progetto,
  • l’acquisto di autovetture e veicoli commerciali, esclusi i mezzi di lavoro,
  • l’acquisto di risorse per uso personale, telefoni cellulari e altri beni per i quali si può presumere l’uso personale.

                                                                                                                                

 

  1. DOCUMENTAZIONE DEL BANDO DI GARA

La documentazione dell'invito pubblico comprende:

  • Il testo dell'invito pubblico;
  • Disposizione del progetto;
  • Elenco spese;
  • Modulo del rendiconto finale;
  • Criteri di valutazione;
  • Bozza del contratto;
  • Dichiarazione che le copie delle fatture sono identiche alle originali;
  • Contenuto della busta.

 

Alla domanda è obbligatorio allegare la seguente documentazione :

  • La richiesta completa e compilata correttamente con tutti gli allegati richiesti;
  • L'estratto del registro delle imprese della Slovenia – AJPES, che sia stato rilasciato negli ultimi 6 mesi;
  • La copia dello statuto o di un altro atto di fondazione, dal quale si evince l'attività nel settore al quale il richiedente fa domanda;
  • La copia del contratto, compilato correttamente, firmato e timbrato;
  • La dichiarazione della persona responsabile di aver saldato tutti gli obbligihi finanziari.

 

 

  1. TERMINI DEL BANDO E MODALITÀ DI ADESIONE

Il bando inizia il giorno successivo all'annuncio dell'invito pubblico e termina il 23/06/2020.

 

Il termine ultimo per la presentazione della domanda (moduli e allegati) all’indirizzo di Can Costiera - OSSIN, Comunità autogestita costiera della nazionalità italiana - Obalna samoupravna skupnost italijanske narodnosti – Via Župančič/Župančičeva 18, 6000 Capodistria - Koper, è il 23/06/2020.  La domanda deve essere inviata per posta raccomandata (la data di presentazione alla posta sarà considerata il giorno in cui l’autorità ha ricevuto la domanda) oppure consegnata a mano alla sede della CAN Costiera.

La domanda per il bando di gara deve essere presentata in conformità con la documentazione del bando di gara e, precisamente, in busta chiusa con l’indicazione appropriata sul lato anteriore, letteralmente e senza abbreviazioni: “NE ODPIRAJ – VLOGA - JP ANS UKREP 2-2020” (NON APRIRE – DOMANDA – BANDO DI GARA ANS MISURA 2-2020) e con il nome completo e l’indirizzo del richiedente.

 

  1. DOMANDE NON CONFORMI

Vengono considerate fuori termine tutte le domande che non sono state inviate tramite raccomandata entro il 23/06/2020, ovvero non sono state consegnate alla sede della CAN Costiera entro la scadenza.

Vengono considerate incomplete tutte le domande che non contengono gli allegati richiesti dall’invito pubblico.

Tali domande, ritenute non conformi, verranno respinte.

La presentazione della domanda corretta significa che il richiedente accetta tutte le condizioni e i criteri dell'invito pubblico.

 

  1. APERTURA DELLE DOMANDE

L'apertura delle domande non sarà pubblica. La commissione di esperti aprirà tutte le domande correttamente contrassegnate, le esaminerà dal punto di vista della completezza formale e valuterà quelle complete.

Saranno aperte solo le domande consegnate in tempo utile, debitamente compilate e in busta chiusa contrassegnata, che saranno state inviate per posta raccomandata oppure consegnate alla sede della CAN Costiera.

La commissione di esperti compilerà un verbale sull'apertura delle domande.

 

 

  1. VALUTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande che non saranno rigettate o respinte verranno valutate da una commissione di esperti in base ai criteri di cui al cap. 15.

Sulla base della valutazione, la commissione di esperti preparerà una lista e classificherà le domande in relazione al numero di punti ottenuti (dal massimo al minimo di punti). I fondi del bando saranno suddivisi secondo l'ordine delle domande, da quelle che raggiungeranno il massimo a quelle che otterranno un punteggio inferiore per l'utilizzo dei fondi.

Nel caso in cui due domande (o più) raggiungano lo stesso numero di punti avrà la precedenza la domanda che avrà raggiunto il numero maggiore di punti secondo il criterio di Valutazione CNI (se ancora qui si avesse lo stesso numero di punti avrà la precedenza la domanda che avrà ottenuto il rating più alto).

La CAN Costiera può invitare il concorrente per la cui domanda sarà previsto il finanziamento, laddove però i fondi da assegnare con il presente bando saranno insufficienti a finanziare i costi ammissibili nella misura prevista dal destinatario dei fondi nella sua struttura finanziaria, ad adeguare la struttura finanziaria della domanda ai rimanenti fondi disponibili. Se il richiedente, entro il termine stabilito, non avrà fatto o avrà rifiutato di fare questo, la CAN Costiera può, nel quadro di opzioni temporanee, offrire fondi al concorrente o ai concorrenti la/le cui domanda/e per numero di punti è/sono in lista.

La commissione di esperti può inoltre richiedere spiegazioni aggiuntive ai concorrenti sul progetto, sulle attività e sui costi pianificati e sul loro adeguamento. Nel caso in cui le spiegazioni non saranno fornite entro il termine e secondo le modalità che verranno specificati nell'invito, la commissione respingerà la domanda.

 

14.1                    Notifica di scelta e stipula del contratto

L'approvazione dei fondi sarà decisa su proposta della commissione dal Presidente del Consiglio della CAN Costiera o da sua persona autorizzata.

La CAN Costiera informerà i concorrenti sull'esito dell'avviso entro 8 giorni dal completamento dell'apertura delle domande.

I candidati selezionati stipuleranno un contratto con la CAN Costiera per il finanziamento nel settore dell'attività culturale e turistica, che definirà le condizioni e le modalità di utilizzo dei fondi di bilancio.

 

14.1.1. Informativa legale

Contro la decisione della CAN Costiera non è ammesso ricorso. Contro la decisione della CAN Costiera sulla domanda di concessione del finanziamento è ammissibile una controversia amministrativa. La richiesta va depositata presso il Tribunale amministrativo della Repubblica di Slovenia entro 30 giorni dalla data di notifica della decisione, sia direttamente al Tribunale che inviandola per posta. La richiesta si ritiene presentata al Tribunale il giorno in cui è stata consegnata per posta raccomandata all'ufficio postale. La domanda deve essere presentata in tante copie quante sono le parti coinvolte nel procedimento. La domanda deve essere accompagnata dalla decisione contestata in originale o in copia.

La richiesta non deve contenere la firma del contratto di finanziamento del progetto con i beneficiari selezionati per i fondi.

 

14.1.2      Data di assegnazione degli aiuti “de minimis”

In conformità con il quarto punto dell'articolo 3 del Regolamento della Commissione UE n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 sull'applicazione degli articoli 107 e 108 del Contratto sull'azione dell'Unione europea negli aiuti "de minimis" (Gazzetta ufficiale dell'UE L 352, 24/12/2013), l'aiuto "de minimis" per l'impresa vale come assegnato quando il diritto legale di ricevere aiuti è concesso alla società in conformità con l'ordinamento giuridico nazionale vigente e non solo il giorno del pagamento.

La data della firma del contratto è considerata come data della concessione dell'aiuto "de minimis"; sulla base di tale data viene verificato il cumulo degli aiuti "de minimis". Una volta concesso l'aiuto (contratto firmato), si considera, dal punto di vista degli aiuti di Stato, come assegnato, indipendentemente dal fatto che non sia stato ancora effettivamente erogato.

 

14.1.3      Dichiarazioni e dati forniti nella domanda e all'atto della stipula del contratto

Per dichiarazioni e dati falsi o fuorvianti, contenuti nella domanda di partecipazione al presente bando o resi in seguito al momento della stipula o nel corso dell'esecuzione del contratto, il richiedente è responsabile civilmente e penalmente. In tal caso la CAN Costiera procederà in conformità con il Codice di procedura penale e chiederà al concorrente di rimborsare i fondi eventualmente già riscossi e i costi relativi alla procedura, unitamente agli interessi legali di mora.

 

  • CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE DOMANDE

Soltanto le domande ritenute complete verranno sottoposte al processo di valutazione.

  1. SCHEDA DI VALUTAZIONE

Il progetto sarà valutato in base ai seguenti criteri (totale massimo 100 punti):

  1. Qualità del progetto;
  2. Piano finanziario;
  3. Valutazione del Consiglio CAN Costiera.

 

  1. Qualità del progetto

Il progetto ha obiettivi chiari, in norma con le disposizioni del bando e derivano dalle esigenze degli utenti:

 

 

non soddisfa

0 punti

soddisfa parzialmente

20 punti

soddisfa maggiormente

30 punti

soddisfa totalmente

40 punti

 

 

  1. Piano finanziario:

Il progetto ha una struttura finanziaria comprensibile e coerente, si compone di entrate e spese dell’esecuzione del progetto, della quota dei fondi propri e quelli pubblici, della quota dei mezzi degli utenti, quota di altri mezzi:

 

 

non soddisfa

0 punti

soddisfa parzialmente

10 punti

soddisfa maggiormente

15 punti

soddisfa totalmente

20 punti

 

  1. Valutazione del Consiglio Can costiera:

La valutazione sarà effettuata nella riunione del Consiglio della CAN Costiera sulla base delle informazioni allegate dal richiedente.

La commissione procederà alla valutazione secondo i seguenti criteri e presenterà il proprio parere al Consiglio della CAN Costiera:

 

Il progetto non ha alcun impatto diretto sugli appartenenti della comunità italiana nell'area di etnia mista.

0 punti

Il progetto ha un impatto diretto su una data piccola cerchia di membri della comunità italiana nella zona etnicamente mista.

20 punti

Il progetto ha un impatto diretto su un più ampio numero di membri della comunità italiana nell'area etnicamente mista.

30 punti

Il progetto ha un impatto diretto su tutti gli appartenenti della comunità italiana nell'area etnicamente mista.

40 punti

 

  1. 2 SCHEDA DI VALUTAZIONE

Per il finanziamento saranno proposti progetti che raggiungeranno almeno 60 punti su un massimo di 100 punti. Il progetto che non raggiunge la soglia minima di almeno 60 punti viene rigettato.

Le più lette

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro