Mercoledì, 01 Aprile 2020, 07:54

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Visita dell'Ambasciatore Carlo Campanile a Capodistria

Articoli correlati

Giovedì mattina il nuovo Ambasciatore d'Italia a Lubiana, Carlo Campanile, ha fatto visita a Capodistria. Accompagnato dal Console Generale, Giuseppe D'Agosto, ha avuto un incontro in municipio con il sindaco, Aleš Bržan. Subito dopo è stato accolto al Collegio dei Nobili dalle presidi della Scuola elementare italiana e del ginnasio, Elena Maglica Susman e Luisa Angelini Ličen. Le due dirigenti gli hanno spiegato i programmi di studio e l'attività dei due istituti. Lo hanno poi accompagnato a visitare l'austero palazzo, presentandogli gli angoli più significativi, come la biblioteca che conserva testi di grande valore. L'Ambasciatore Campanile ha poi conferito a Palazzo Gravisi con i massimi esponenti della Comunità nazionale italiana. A presentargli le istituzioni e il loro funzionamento, è stato il presidente della CAN Costiera, Alberto Scheriani. Si è soffermato sul ruolo politico svolto dalle CAN comunali a livello delle rispettive municipalità e il dialogo che la CAN Costiera intrattiene, invece, con il governo sloveno ed i vari ministeri. Ha posto l'accento sull'importanza che viene data dai connazionali alla cultura e alla lingua italiana, sulle iniziative per promuoverle assieme alle Comunità degli Italiani, al centro culturale Carlo Combi e alle altre realtà minoritarie operanti in Regione. il professor Scheriani ha poi rimarcato la necessità per le nostre scuole di formare quadri insegnanti in italiano. Ha citato ancora l'importante ruolo svolto dai mezzi d’informazione, nonostante i problemi che incontro negli ultimi tempi. Ha ringraziato l'Ambasciatore Campanile per la sua visita, dicendosi certo che nei prossimi anni si svilupperà una proficua collaborazione. All'altro ospite hanno rivolto messaggi di saluto ancora Il deputato al parlamento sloveno Felice Žiža, il presidente dell'Unione Italiana, Maurizio Tremul, il presidente della Giunta esecutiva dell'UI, Marin Corva, l'ex parlamentare italiano al parlamento sloveno, Roberto Battelli, il presidente della CAN di Capodistria, Fulvio Richter e la preside del dipartimento di italianistica presso l'Università del Litorale, Nives Zudič Antonič. Il dottor Campanile si è detto favorevolmente impressionato da quanto ha visto a Capodistria, dell'entusiasmo e della professionalità che ha riscontrato tra i dirigenti della Comunità nazionale italiana e ha assicurato tutto il suo interessamento per sostenere le istanze della CNI.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati