Martedì, 15 Ottobre 2019, 14:30

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COLLOQUI AI MINISTERI SU SCUOLA E BILINGUISMO

Articoli correlati

Il deputato al seggio specifico, Felice Žiža e il presidente della CAN Costiera, Alberto Scheriani, accompagnati dal parlamentare di nazionalità ungherese, Ferenc Horvath, hanno incontrato separatamente a Lubiana, i ministri dell’istruzione, Jernej Pikalo e della Pubblica amministrazione, Rudi Medved. In agenda con il dott. Pikalo i temi riguardanti l’infrastruttura scolastica e gli interventi urgenti per migliorare le condizioni di studio e di lavoro all’antico palazzo, sede della scuola elementare e del Ginnasio di Capodistria, nonché gli ampliamenti alla scuola dell’infanzia di Lucia, dove sono necessari nuovi vani. All’attenzione del Ministro è stata portata la questione per i finanziamenti del programma di studii in italiano alla Facoltà di pedagogia capodistriana, interrotti e che ostacolano ovviamente la conclusione del percorso formativo. Inoltre è stato chiesto al Ministero dell’Istruzione di sostenere presso il Governo l’assunzione di un nuovo consulente pedagogico a Capodistria, a cui affidare il comparto degli asili e della prima triade delle elementari. Pikalo, che si è detto a conoscenza delle problematiche, ha assicurato il suo sostegno nel limite del possibile. Piena comprensione per le questioni riguardanti il bilinguismo è stata espressa, invece, dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, Medved. Constatando che le leggi in vigore sono buone, è stato precisato che molto resta ancora da fare per un coerente rispetto dei diritti della CNI e per l’uso della lingua italiana nei territori nazionalmente misti, in armonia con la Costituzione, anche a favore di cittadini italiani non appartenenti alla CNI, che incontrano seri problemi. Medved si farà portatore di un’azione per comprendere quali siano i motivi che portano a non rispettare le disposizioni in materia. Disponibilità del Ministro anche per il problema delle sedi delle istituzioni minoritarie, che non sempre corrispondono alle necessità.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati