Martedì, 15 Ottobre 2019, 16:07

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PROGRAMMI ITALIANI RTV: STABILITA’ E CERTEZZE

Articoli correlati

Si è riunito lunedi mattina il Comitato dei programmi italiani di Radio e TV Capodistria. I dirigenti delle emittenti hanno relazionato i consiglieri sulla realizzazione dei programmi nel primo semestre 2019 e presentato i piani di produzione per il 2020. È stato rilevato che nonostante la carenza di finanziamenti e di risorse umane, i programmi sono stati realizzati puntualmente, grazie all’impegno e alla professionalità dei dipendenti, ma le incertezze sono state molte. Accompagneranno le redazioni anche nell’ultima parte dell’anno, sebbene siano in arrivo tre nuove assunzioni, grazie all’impegno congiunto del deputato Felice Žiža e delle istituzioni della CNI. Il 2020 probabilmente segnerà la scomparsa delle emittenti capodistriane dal satellite, con conseguente minor visibilità. Sono allo studio alternative valide come il digitale terrestre e la tv via cavo sia in Italia sia in Croazia. Il prossimo anno, come detto dal direttore generale, Igor Kadunc, porterà altre incognite sulla solidità finanziaria di tutto l’ente RTV nazionale. S’impegnerà in prima persona per evitare tagli, ma se questi fossero inevitabili, saranno condivisi da tutte le unità operative. Il presidente del Comitato e della CAN Costiera, Alberto Scheriani, ha sottolineato il pregevole lavoro svolto dalle redazioni italiane, nonostante siano state sotto pressione per la mancanza di fondi e di personale. Ha assicurato l’impegno politico di tutti i soggetti preposti per prevenire altri tagli e garantire stabilità a Radio e TV Capodistria.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati