INCONTRO CON IL MINISTRO POZNIČ

Articoli correlati

Il deputato Felice Žiža e il presidente della CAN costiera, Alberto Scheriani, sono stati ricevuti al Ministero della cultura sloveno dal titolare del dicastero, Zoran Poznič. Durante un proficuo scambio d'informazioni sono stati toccati i principali problemi della Comunità nazionale italiana nel comparto cultura. Al Ministro sono stati esposte le difficoltà dei programmi italiani di Radio e TV Capodistria, sia per quanto riguarda i finanziamenti sia per gli organici incompleti tra i giornalisti e tra i tecnici. Da parte governativa è stata annunciata la stesura di un libro bianco sulla RTV che fotograferà la situazione di tutto l'Ente per passare poi alla preparazione di una nuova legge quadro. Nel contesto sarebbero tenute presenti le necessità dei programmi italiani. Nel colloquio è stata posta in evidenza anche la posizione dell'Agenzia informativa AIA, che funge da corrispondente dai quattro comuni costieri per »La Voce del popolo«. La CNI desidera potenziare il ruolo di questa istituzione, con un aumento dei dipendenti e il ritocco delle paghe, bloccate ormai da lunghi anni. In tal modo sarebbe possibile aumentare il numero delle pagine preparate a Capodistria per il quotidiano della Comunità nazionale italiana in Slovenia e Croazia. Il deputato Žiža e il presidente Scheriani si sono soffermati ancora sulle sovvenzioni statali a favore delle attività culturali, svolte dalle istituzioni minoritarie. É stato fatto presente che sono pressochè agli stessi livelli da molti anni, il che ostacola lo sviluppo di nuove iniziative. Il Ministro è stato informato che la CAN costiera sta coordinando la stesura di una Strategia culturale, per indicare necessità e priorità delle istituzioni italiane impegnate in campo culturale. Poznič ha espresso disponibilità a includere queste richieste nel Programma nazionale per la cultura a medio termine, che il suo ufficio sta mettendo a punto in queste settimane.