Venerdì, 20 Settembre 2019, 15:46

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

UNESCO: 21 febbraio- Giornata internazionale della lingua madre

Articoli correlati

La Comunità nazionale italiana in Slovenia si è associata a numerosi altri gruppi etnici per ricordare la Giornata internazionale della lingua madre. Il un comunicato, il segretario della CAN costiera, Andrea Bartole, ha ricordato gli sforzi fin qui profusi per far riconoscere dal Governo sloveno il nostro idioma comunemente usato, il dialetto istroveneto, come bene immateriale di rilevanza nazionale. La mozione era stata presentata alle autorità slovene tre anni fa. Purtroppo ancora non è stata ottenuta una risposta che confermi da parte dello stato l’importanza del nostro dialetto per l'identità e la cultura della Comunità nazionale italiana che vive autoctona in Istria. Il fine ultimo della richiesta è preservare la parlata che accumuna i connazionali di tutta la regione, nonostante curino anche i dialetti delle rispettive località, senza dimenticare, in ogni caso, l’importanza della lingua italiana. L’iter è fermo dal 2016, dopo reiterati rinvii e giustificazioni vaghe. La CAN costiera insisterà nei propri sforzi e anzi confida che proprio nei prossimi mesi, grazie alle iniziative congiunte con il deputato Felice Žiža, la situazione riesca a sbloccarsi e porti all’importante riconoscimento dell’istroveneto.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati