Domenica, 21 Ottobre 2018, 07:16

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SSO IN VISITA ALLA CAN

Articoli correlati

Il neo eletto deputato della comunità italiana in Slovenia ha ricevuto ieri la delegazione dello SSO-Confederazione Organizzazioni Slovene. L’incontro si è svolto presso la sede della CAN Costiera a Capodistria con lo scopo principale della conoscenza reciproca. Erano presenti anche il presidente della CAN, Costiera Alberto Schierani ed il segretario, Andrea Bartole. La delegazione dello SSO era, invece, guidata dal presidente, Walter Bandelj, accompagnato dal responsabile per i progetti europei, Ivo Corva e dai collaboratori, Julijan Čavdek e Stefania Beretta. I rapporti tra la Comunità italiana in Slovenia e quella slovena in Italia sono di fondamentale importanza per il buon vicinato tra i due Stati e un fattore importante per lo sviluppo del territorio. Questo è stato dimostrato negli anni precedenti dalla proficua collaborazione tra le due minoranze, nell’ambito transfrontaliero, che ha prodotto molti risultati a livello culturale, economico e dell’istruzione. Si tratta ora di implementare ulteriormente tutto ciò attraverso i progetti finanziati con i fondi europei. La collaborazione tra le due Comunità nazionali è di fondamentale importanza anche per quanto riguarda i rapporti a livello istituzionale e politico tra i due Stati e tra le rispettive autonomie locali, in particolare sul tema del ruolo dei rappresentanti delle due comunità. Su questo punto gli esponenti della CNI hanno presentato agli ospiti come viene garantita alla Comunità nazionale italiana la rappresentanza negli organi elettivi a livello locale e statale, in base della costituzione e alla legislazione slovena. L’incontro si è concluso con l’intento futuro di sviluppare ulteriormente la collaborazione. Il presidente Walter Bandelj ha, inoltre, invitato il deputato Felice Žiža ed il presidente, Alberto Scheriani all’Assemblea della SSO-Confederazione Organizzazioni Slovene, che si terrà nel mese di novembre prossimo.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati