Domenica, 21 Ottobre 2018, 07:47

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ANTICHI ODONIMI, FINALMENTE ANCHE A CAPODISTRIA

Articoli correlati

Il Comune di Capodistria ha dato disposizione all'azienda municipalizzata Marjetica per la realizzazione del progetto degli antichi odonimi in città. Stamani una squadra di operai ha iniziato a posizionare le tabelle color oro, riportanti gli antichi nomi delle piazze, risalenti agli inizi del 1900 e il termine popolare con cui la gente indicava lo stesso posto nella vita di ogni giorno. Le prime sono state fissate sugli edifici in Brolo e sul Piazzale del ginnasio. Vengono abbinati agli odonimi esistenti e non li modificano o sostituiscono in alcun modo. Per evitare i disguidi dell'autunno scorso, quando la tabella in Piazza Tito fu trafugata dopo pochi minuti, il Comune ha diffuso una vasta informazione in merito. Per fugare ogni dubbio ha fatto collocare sulle targhe lo stemma comunale. Ad assistere all'importante momento il vicesindaco e presidente della CAN costiera, Alberto Scheriani, che ha rilevato l'importanza di questo gesto simbolico per recuperare la memoria storica in città e informare, residenti e visitatori, sulle antiche tradizioni capodistriane. Interesse per il recupero della toponomastica originale è stato espresso anche nell'entroterra. Accanto al professor Scheriani, il presidente della CAN comunale, Fulvio Richter e il consigliere comunale Damian Fischer, che ha coordinato per quattro anni il lavoro della commissione che individuato gli antichi odonimi. L'affissione delle tabelle proseguirà anche nelle prossime settimane e dalle piazze si passerà, gradualmente anche alle vie e alle calli.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati