Mercoledì, 14 Novembre 2018, 19:32

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Elezioni 2018- Il voto sempre più vicino

Articoli correlati

Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del 14 aprile scorso, è diventato operativo il decreto del Presidente della Repubblica con cui viene sciolta anticipatamente la Camera di stato, in virtù delle dimissioni del premier in carica e conseguentemente del suo governo e constatata l’impossibilità di dare vita ad un nuovo esecutivo. Dal 16 aprile sono in corso le procedure per le elezioni politiche 2018, in calendario domenica, tre giugno. Sino al 3 maggio sarà possibile presentare le candidature per gli 88 seggi riservati agli esponenti di partiti o liste civiche, nonché ai due seggi specifici per le Comunità nazionali italiana e ungherese. I candidati a quest’ultime due poltrone potranno presentarsi solo con il sostegno degli elettori. Questi dovranno essere iscritti all’elenco elettorale particolare delle Comunità nazionali, che il Ministero dell’interno renderà pubblici agli inizi del mese prossimo. Sino al 18 maggio i connazionali potranno verificare la propria iscrizione agli elenchi elettorali particolari, chiedendo se necessario modifiche o aggiunte. Le iscrizioni all’elenco sono possibili anche subito e, anzi, è preferibile che avvengano quanto prima, per evitare disguidi e disagi. Si invitano quindi i connazionali non ancora iscritti a farlo. La richiesta di iscrizione va formulata alla competente commissione di ogni singola CAN comunale, a seconda del Comune di residenza. Le operazioni di voto anticipato per coloro che non potranno esprimersi domenica 3 giugno, si svolgeranno dal 29 al 31 maggio, presso la sedi delle Unità amministrative. Il tre giugno sarà possibile esprimere le proprie preferenze (per uno dei partiti e, per i connazionali, per il deputato al seggio specifico) nei seggi indicati sull’invito della Commissione elettorale, che sarà recapitato a casa agli elettori. Questo va esibito alla commissione di seggio assieme a un documento d’identità valido.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati