Giovedì, 24 Maggio 2018, 05:25

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Approvo

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rinnovato il sito della CAN costiera

Da oggi, primo marzo, il sito della CAN Costiera apparirà con una veste nuova e soprattutto con notizie, annunci e altre informazioni utili per i connazionali e per la stampa, aggiornate quotidianamente.

Articoli correlati

Inauguriamo il servizio con una breve intervista al presidente della CAN Costiera, professor Alberto Scheriani.

Presidente quali sono le finalità del »nuovo« sito della CAN Costiera?

Scheriani: Il sito era stato preparato alcuni fa graficamente e con contenuti importanti, come i documenti fondamentali, i collegamenti con le CAN Comunali, le Comunità degli Italiani e le altre istituzioni della CNI. Ora vogliamo aggiungere notizie aggiornate sull'attività della CAN Costiera, annunci sulle iniziative in cantiere, bilanci su quanto abbiamo realizzato e su quanto resta da fare. Vogliamo dare maggiore visibilità alla nostra istituzione, che è fondamentale per la Comunità nazionale Italiana su tutto il territorio sloveno. Nostri interlocutori sono lo Stato, ma anche tutti gli altri organismi del potere a livello locale. Con un sito aggiornato avremo maggiori possibilità di informare l'opinione pubblica e i connazionali, sulle nostre particolarità. Sarà anche uno strumento per dare maggiore trasparenza al nostro lavoro.

Si diceva appunto del lavoro svolto finora. Quali sono stati i risultati più importanti conseguiti negli ultimi tempi?

Scheriani: Gli ultimi mesi ci hanno visti impegnati su numerosi fronti. Ritengo che il successo più importante sia l'approvazione della nuova Legge particolare sull'istruzione delle Comunità nazionali italiana e ungherese in Slovenia. Sono norme che portano valore aggiunto per la nostra Comunità e per le nostre istituzioni scolastiche. Ci permetteranno di pensare a come migliorare la qualità dell'insegnamento e la preparazione dei quadri insegnanti. Senza contare l'apporto che arriverà dalla costituzione di un Ufficio particolare autonomo dell'Istituto per l'istruzione, con deleghe molto importanti per le nostre istituzioni. Negli ultimi periodi, inoltre, abbiamo lavorato in modo intenso per l'attuazione del bilinguismo. Devo dire che i passi avanti sono evidenti. Vi è un'apertura del Governo e del Ministero per la funzione pubblica in questo comparto e, quindi, ci sono miglioramenti. Non ci nascondiamo che quando si parla di bilinguismo i problemi sono sempre tanti e che è difficile risolverli in maniera duratura.

La legislatura in Slovenia volge al termine e con essa il mandato della CAN Costiera. Il suo rinnovo è legato alle elezioni amministrative di autunno. Cosa resta da fare ancora nei prossimi mesi?

Scheriani: Stiamo portando avanti il progetto della base economica della Comunità nazionale italiana. Siamo in continuo contatto con il Ministero dell'economia per creare i presupposti per un nostro progetto di sviluppo, che potrà essere finanziato direttamente dal dicastero. In tal modo auspichiamo si possano fare dei primi passi in campo economico. (gk)

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati