Lunedì, 11 Dicembre 2017, 10:22

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

00386/5/627-9150
00386/5/627-4091
Via Župančič 18
6000 Capodistria
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I botoni de la montura

Dramma Italiano In collaborazione con: Gruppo teatrale per il dialetto Presenta I botoni de la montura Commedia in dialetto istroveneto di Lino Carpinteri e Mariano Faraguna ESTIVO DELLA COMUNITÀ | PALAZZO GRAVISI | VIA F.D.L. IO, CAPODISTRIA (In caso di maltempo al ridotto del Teatro di Capodistria) Martedì, 3 giugno alle ore 20.30

Articoli correlati

Personaggi e interpreti:

Barba Checo | Nicolich | Podestà Pende

BRUNO NACINOVICH

Una giovane | La Nevoda | Chierichetto

IVNA BRUCK

Nicoletto

GIUSEPPE NICODEMO

Retti

ELENA BRUMINI

Commessa

ALIDA DELCARO

Regia e adattamento:

GIORGIO AMODEO

Scene:

ANTON T. PLEŠIČ

Costumi:

MANUELA PALADIN ŠABANOVIČ

Luci:

PREDRAG POTOČNJAK

Musiche:

ZVJEZDAN RUŽIČ

Noviza - LEONORA SURIAN

Nevodo - NEVEN STIPANOV

Don Plešič - TONI PLEŠIČ

Vecio Moise - ROSANNA BUBOLA

Tona - ELVIA NACINOVICH

Omo - LUCIO SLAMA

In questo nuovo adattamento teatrale di alcune delle più divertenti Maldobrie degli autori triestini Lino Carpinteri e Mariano Faraguna si raccontano le vicende di bodoli, dalmati, istriani vissuti al tempo del vecchio Impero Austroungarico, quando tutto doveva andare secondo le regole e un certo garbo comune, perché “l’Austria era una Paese ordinato”.

In un piccolo paesino di Veglia, tra un episodio divertente e l’altro, ritroviamo coppie di sposi per occasioni di matrimonio e ufficiali che smaniano per ottenere dei nuovi bottoni per la loro uniforme che sostituiscano quelli vecchi.

Poter cambiare i bottoni da neri, ad argentati, a dorati, equivaleva a un passaggio di grado, spesso fortemente desiderato, ed era motivo di orgoglio poterli ostentare nelle occasioni pubbliche, quali la messa domenicale...

Servizio pullman con il seguente orario dipartenza (Rientro previsto a fine spettacolo):

19.45 Crevatini (fermata autobus di fronte alla stazione dei pompieri)

20.00 Bertocchi (stazione autobus presso la Casa della cultura)

Lo spettacolo è realizzato con il contributo finanziario dell’Unione Italiana e dell’Università Popolare di Trieste con il cofinanziamento locale della Comunità autogestita costiera della nazionalità italiana.

Le più lette

Articoli correlati

Altre notizie

Notizie recenti

Info-libro

Articoli correlati